Associazione Italiana Classe Dragone
VERBALE ASSEMBLEA ANNUALE 2016 - Sanremo, 19 marzo 2016

Presenti:  Viretti, Duca, Marconi,, Quaranta, Visone, Garrone, Mangione, Lacqua, Giorgetti

1.      Elezione Presidente Assemblea

        Viene eletto all’unanimità Giuseppe Duca.

2.      Relazione attività 2015

A livello generale viene evidenziata una sostanziale stabilità di partecipanti alle regate della flotta italiana, con l’unica new entry costituita da Fabio Mangione con il suo Pedersen & Thusen del 1960, splendidamente restaurato e riattrezzato.

Si è continuato a cercare uno stimolo per l’ulteriore crescita della classe: in tale ottica, evento importante è stata la partecipazione della classe al Salone Nautico di Genova con l’esposizione di un’imbarcazione nuova fornita dal cantiere Petticrows, e la presenza allo stand del Presidente e di Mario Quaranta e Paolo Giorgetti.

Nonostante l’apprezzamento riscontrato e i contatti avuti durante il Salone, al momento non ci sono stati risultati in termini di vendita di barche nuove o usate. 
Il Presidente relaziona sull’attività che, anche nell’anno 2015, ha visto la concentrazione della flotta italiana nell’area West Liguria con 5 regate di cui 2 a Sanremo, incluso il Campionato Italiano Open vinto da Beppe Duca, e 3 ad Imperia.
Altre regate in Italia si sono svolte a Torbole con la solita, buona partecipazione delle flotte nordeuropee e l’assenza di quella italiana e, per la prima volta, a Venezia con l’inedita formula del “team match race”.
Su quest’ultima regata  Beppe Duca ha fornito un report evidenziando il gradimento della formula da parte dei dragonisti partecipanti oltre che l’appeal della location con regate anche nel bacino di San Marco.

3.      Rendiconto 2015
Viene presentato ed approvato all’unanimità.

4.      Bilancio previsionale 2016
Viene presentato ed approvato all’unanimità.

5.      Attività 2016
E’ stato ribadito che, considerata la stabilità della flotta italiana e la necessità di coinvolgimento di quelle straniere, per far crescere l’appeal attorno alle nostre regate, sarà ancora mantenuta la concentrazione degli eventi tra Sanremo ed Imperia con due nuove regate:

-          Spring Cup a Sanremo: 14-15 maggio con sponsorizzazione Transbunker

-          Ernesto Quaranta Trophy ad Imperia 17-19 giugno riservato ai Dragoni in legno

Per entrambe si lavorerà per garantire la partecipazione compatta della flotta italiana e l’arrivo di partecipanti dalle flotte straniere, con coinvolgimento dei top sailor.
Per l’Ernesto Quaranta Trophy, in particolare, si potrà contare sulla particolare passione degli italiani per le barche “storiche” ma anche sull’esistenza di una consistente flotta di “legni” sparsa in Europa che ha solo una regata a loro riservata.
Per il Campionato Italiano Open viene confermata la location Sanremo e il periodo nel mese di marzo: sarà fatto un ulteriore sforzo sia da parte della classe italiana che da parte di Yacht Club Sanremo per ottenere il Grado 1 per questa regata.
Sarà riproposta la regata di Venezia ad inizio ottobre, con la medesima formula e l’obiettivo di arrivare alla partecipazione di 12 team.
Per le altre regate previste ad Imperia ad aprile, maggio e per il Partnership Trophy a novembre, si cercherà un maggior coinvolgimento sia degli italiani che degli stranieri.
Verranno analizzate infine, per gli anni a venire, eventuali nuove location con particolare appeal anche per gli stranieri (Portofino, Sardegna, altre), che possano garantire una partecipazione numerosa e la presenza di top sailor in grado di promuovere il Dragone presso nuovi armatori.

6.      Varie 

Viene evidenzia la necessità di una maggiore comunicazione dell’attività della classe, per poter aumentarne l’appeal e contrastare l’affermazione di nuove classi monotipo. A tal proposito saranno valutate le disponibilità di un Ufficio stampa che possa garantire un flusso costante ed allargato alle diverse testate off e on line.

 

 Il Segretario Paolo Giorgetti